2 minutes reading time (321 words)

La postura nello ZaZen

La cosa più importante nell'assumere la posizione ZaZen è tenere dritta la spina dorsale.

Orecchie e spalle dovrebbero essere allineati.

Rilassate le spalle e spingete in alto, verso il soffitto, con la nuca.

Dovreste anche far rientrare il mento.

Quando il mento e proteso in alto, non c'è forza nella vostra posizione; probabilmente state nel mondo dei sogni.

Sempre per acquistare forza nella vostra posizione, premete il diaframma in giù, verso l'Hara, o basso addome.

Ciò vi aiuterà a mantenere l'equilibrio fisico e mentale.

Le mani devono formare la mudra cosmica.

Se appoggiate la mano sinistra alla destra, facendo combaciare le articolazioni centrali dei medi, e accostate i pollici fino a che si tocchino leggermente, le vostre mani formeranno un ovale perfetto.

Dovete conservare questa mudra universale con grande cura, come se sorreggesse in mano qualcosa di preziosissimo.

Bisogna che teniate le mani aderenti al corpo, con i pollici all'altezza dell'ombelico circa.

Tenete le braccia sciolte e rilassate, leggermente discoste dal corpo, come se nello spazio intermedio bisognasse reggere un uovo senza romperlo.

Non dovete essere inclinati di lato, avanti o indietro.

Dovete stare seduti dritti come se reggeste il cielo con la testa.

Se desiderate la vera comprensione del Buddhismo, dovete praticare in questo modo.

Queste forme non sono mezzi per ottenere il retto stato mentale.

Assumere questa posizione è di per sé lo scopo della nostra pratica.

Quando tenete questa posizione, avete il retto stato mentale, perciò non è affatto necessario cercare di raggiungere qualche stato speciale.

Quando cercate di raggiungere qualcosa, la vostra mente comincia a vagare in qualche altro luogo.

Quando non cercate di ottenere nulla, allora avete il corpo e la mente qui, proprio qui.

Un maestro Zen direbbe: "Uccidi il Buddha!".

Uccidi il Buddha, se il Buddha esiste in qualche altro posto.

Uccidi il Buddha, perché devi recuperare la tua intima natura di Buddha.


[Tratto da: Mente Zen, mente di principiante - Shunryu Suzuki-roshi - Edizioni]


Shiatsu e coxartrosi

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli